UN MAESTRO DEL FANTASTICO ITALIANO
ITA  ENG 

FRANCO PIVETTI

PinocchioMax Frezzato
PINOCCHIO
44 litografie originali


Il "Pinocchio" di Max è il risultato di un lavoro di analisi e comprensione durato anni, iniziato nell'infanzia e conclusosi solo di recente. Il suo Pinocchio è un burattino vivace perché vivo, curioso, entusiasta della vita tanto da non potersi contenere. Come lo stesso Frezzato ha osservato in un'intervista, nel riproporre un classico così amato "non ho trascurato il punto di vista del bambino e le sue relazioni umane. Lavoravo a Pinocchio e contemporaneamente vedevo crescere mia figlia.
Mi chiedevo come fosse possibile che a un bambino come Pinocchio non potessero essere offerte le stesse opportunità che hanno i nostri figli. Da Pinocchio infatti, si pretende tutto e subito. Questa la considero da sempre una grande ingiustizia.
Qui ho potuto rappresentare senza parole il suo sguardo sul mondo, quello visto dagli occhi di un bambino". Naturale e visionaria conseguenza di una tale profonda riflessione è stato poi l'immaginare un Pinocchio che semplicemente decide di rimanere "burattino" per preservare la propria voglia di esistere, il proprio entusiasmo, la propria libertà.

Massimiliano Frezzato nasce a Torino il 12 marzo 1967. Tra il 1982 e il 1986 ha frequentato il I° Liceo Artistico di Torino e, durante gli studi, si è classificato secondo al concorso nazionale di fumetto a Prato, arrivando a vincerlo nel 1989. Nel 1990 realizza Margot scritto da Jerome Charyn. Tra il 1994 e il 1997 tiene un corso di fumetto e d'illustrazione editoriale presso l'Istituto Europeo di Design a Torino. Nel 1996 pubblica il primo volume della saga I custodi del Maser, attualmente arrivata al 7° episodio, edita, per il mercato italiano, dalla Pavesio. Tra il 1998 e il 1999 insegna all'Accademia d'Arte Pictor di Torino. Nel 2009 è uscita, per Edizioni Di, una sua personalissima rivisitazione del Pinocchio di Collodi





DATI DELLA MOSTRA:

44 litografie originali siglate e numerate dall'artista, tutte a colori di formato 32x48 montate su cornici a filetto nero di cm 50x70.
Ricca documentazione con didascalie, schede e gigantografie.





realizzazione siti internet korgan.it