UN MAESTRO DEL FANTASTICO ITALIANO
ITA  ENG 

FRANCO PIVETTI

C'èra una volta il medioevoC'ERA UNA VOLTA IL MEDIOEVO
Rassegna grafica, oggetti e armamenti del tempo.



Medioevo, cioè "età di mezzo". Un periodo della storia umana che dopo anni di forzato oblio è stato riscoperto e rivalutato dagli storici, dagli intellettuali, anche da quegli umanisti che proprio nel Medioevo e nelle sue regole cupe vedevano la negazione dell'individualità e delle potenzialità espressive dell'essere umano. Secoli di battaglie che hanno caratterizzato spesso intere generazioni, impegnati in confronti armati di durata a volte pluridecennali. Guerre sanguinose, combattute con ogni mezzo che la tecnica allora mettesse a disposizione. Secoli di miseria per gran parte della popolazione, mentre la ricchezza finiva concentrata in poche mani e in pochi palazzi: nobili, mercanti, cavalieri. Non è facile dare un inizio e una fine al Medioevo. E', per definizione, una età che divide altre età. Ed a questo riferimento che possiamo rifarci per "datare" il Medioevo. Ha inizio con la caduta dell'Impero Romano d'Occidente e termina simbolicamente con la scoperta delle Americhe. Mille anni di storia trascorsi all'insegna di un sostanziale immobilismo delle scienze e della tecnica, ma che hanno lasciato profonde tracce in tutta Europa. Castelli, abbazie, fortezze, ma anche le mura che cingono molte città italiane e le architetture dei nostri centri storici. Un periodo le cui forme e i cui colori rivivono nella rassegna " C'era una volta il medioevo".
La mostra consiste in 150 litografie originali a colori e in bianconero stampate a Venezia nel 1844 da Giuseppe Antonelli che fu autorevole stampatore, diventando famoso per le sue preziose edizioni artistiche. L'opera prende in esame l'età di mezzo con raffigurazioni di costumi, utensili, armi, castelli, cavalieri, crociate, tornei, personaggi famosi, architetture, ecc.
Quelle colorate sono probabilmente arricchite dall'intervento successivo di mano ignota.
La rassegna offre un autentico percorso medioevale accompagnato da didascalie e pannelli didattici, nonché ingrandimenti di particolari provenienti dalle stesse incisioni.
Oltre alle incisioni è possibile allargare la mostra con riproduzioni fedeli di oggetti ed armamenti del tempo in dimensioni reali: armature, spade, elmi da battaglia, balestre, scudi, mazze e simili.


DATI DELLA MOSTRA:

150 litografie originali stampate a Venezia nel 1844 dalla famosa stamperia di Giuseppe Antonelli, a colori e in bianconero. Formato immagine cm 16x24 circa, formato pannelli cm: 60x50. Didascalie e percorso didattico. Basi musicali e filmati d'epoca.





realizzazione siti internet korgan.it